elements

18 04 2013

Spinelli festeggia il suo enologo Riccardo Brighigna, premio Cangrande al Vinitaly 2013.

È un altro Vinitaly ricco di soddisfazioni quello che si chiude per le cantine Spinelli. Non solo per il successo dei suoi vini, sempre più apprezzati nei mercati nazionale ed internazionale, ma soprattutto per il prestigioso riconoscimento ottenuto da Riccardo Brighigna, l’enologo che ha contribuito a portare i vini Spinelli all’attuale eccellenza qualitativa.

Con la Gran Medaglia di Cangrande, Brighigna è stato proclamato “benemerito della viticoltura italiana, per aver recato un determinante contributo allo sviluppo della viticoltura e alla valorizzazione dell’enologia italiana”. La famiglia e l’azienda Spinelli si raccolgono con gioia e orgoglio attorno all’enologo che le ha accompagnate, con condivisione d’intenti, stima professionale e vera amicizia, in un percorso di continua crescita e perfezionamento, nell’assoluto rispetto delle caratteristiche e della tipicità della terra d’Abruzzo e dei suoi vini.

Da parte sua, Riccardo Brighigna ha dichiarato: “Ho dedicato la maggior parte della mia vita professionale ai vini d’Abruzzo. Sono stato ripagato dal loro successo: non solo del Montepulciano, la cui affermazione cresce ininterrottamente da anni, in tutto il mondo; ma anche dei grandi bianchi autoctoni, come il Pecorino e la Cococciola, che considero assolutamente vincenti nelle sfide che l’enologia si troverà ad affrontare nel prossimo futuro, anche sotto l’aspetto climatico.
In questo contesto, credo che Spinelli si distingua per la sua fedeltà e per l’attaccamento al carattere vero di questa terra, per il suo amore per il vino abruzzese nella sua tipicità più pura, ma anche per la forte carica umana della famiglia, per il suo coraggio e per le capacità imprenditoriali. Abruzzesi della stirpe più autentica, radicata alla terra ma con lo sguardo che sa andare lontano”.

Nella foto, Riccardo Brighigna complimentato al Vinitaly da Mauro Febbo, assessore alle Politiche agricole della Regione Abruzzo.

CONDIVIDI SU

Spinelli al Vinitaly, tra tradizione…

Grazie e arrivederci!

RESTA IN CONTATTO CON NOI

NEWSLETTER