elements

I VITIGNI

I NOSTRI VINI, LINGUAGGIO UNIVERSALE CON IL QUALE ESPRIMIAMO IL NOSTRO MODO DI ESSERE

Montepulciano d’Abruzzo

È il vitigno principe della terra d’Abruzzo. Varietà autoctona, si è imposto negli ultimi anni, grazie al lavoro di produttori ed enologi, come uno dei migliori vini rossi d’Italia. Solo nelle nostre colline abruzzesi trova il terreno e le condizioni climatiche che gli permettono di esprimere al meglio le sue qualità: che sono quelle di un vino dall’intenso colore rosso rubino con brillanti sfumature violacee, strutturato, equilibrato e pieno, giustamente alcolico, scarsamente acido e moderatamente tannico, dal profumo ampio, vinoso e fruttato e dal sapore asciutto.
Un grande vino.

Trebbiano d’Abruzzo

Nei suoi vari nomi e cloni, il Trebbiano è un vitigno tra i più coltivati del mondo. Eppure le origini della sua lunga storia sono qui, nell’Italia Centrale, dov’era apprezzato già dagli antichi Romani e dove ancora oggi è molto diffuso. La sua presenza in Abruzzo risale al 1500, grazie al clima caldo e asciutto che gli offre condizioni di crescita ideali. Il Trebbiano Abruzzese ha colore giallo paglierino con brillanti sfumature verdoline, elevata acidità, buona struttura, profumo gradevolmente fruttato, sapore fresco, sapido ed equilibrato, con tipico retrogusto di mandorla.

Pecorino

Già il suo nome parla della nostra terra abruzzese, delle lunghe e secolari vie della transumanza che lambiscono le vigne. Il Pecorino appartiene forse all’antica famiglia dei Trebbiani, ma è comunque una varietà del tutto autoctona, tipica delle regioni adriatiche del Centro Italia tra la montagna e il mare, che trova in Abruzzo le condizioni pedoclimatiche ideali. Di colore giallo paglierino con note dorate, dai profumi piuttosto intensi di fiori, frutta e spezie, è mediamente acido, lievemente amaro, con una buona struttura. È vino di spiccata tipicità.

Sangiovese

L’antico Sanguis Jovis (Sangue di Giove) dei Romani è diventato oggi il vitigno italiano di maggior successo nel mondo. Legato soprattutto alla Toscana per alcuni vini di assoluta eccellenza, trova in realtà le condizioni pedoclimatiche per esprimersi in tutta l’Italia Centrale, prediligendo altitudini tra i 300 e i 450 metri, clima caldo e secco e terreni calcarei. Esattamente le condizioni in cui si trova a vivere nei nostri terroir abruzzesi, producendo un vino di colore rosso rubino, morbido, equilibrato e di buona struttura, con profumi di frutta rossa matura, fini note speziate e sentori di prugna e tabacco.

Cabernet

C’è chi vorrebbe portare in Italia anche l’origine di questo grande vitigno bordolese, sostenendo che altro non fosse, alle sue origini, che la famosa biturica celebrata da Plinio nell’antichità, introdotta nella regione francese dai legionari romani. Noi possiamo soltanto affermare con certezza che la predilezione del vitigno per i climi asciutti e ventilati e per i terreni argillosi e ben drenati lo rende di allevamento ideale nelle colline d’Abruzzo. Il risultato è un vino di colore rosso rubino, dai profumi intensi di frutta matura, con tipici sentori erbacei e fini note speziate, dal gusto armonico con tannini vellutati.

Chardonnay

Vino bianco dall’aroma inconfondibile, originario delle regioni francesi della Borgogna e dello Champagne, presenta oggi una straordinaria varietà di aree di produzione in tutto il mondo, nonché di varianti clonali del vitigno. Adattabile a diversi terreni, soffre solo i climi troppo umidi o freddi. Non è ovviamente questo il caso dell’Abruzzo, dove il vitigno prospera tranquillamente regalandoci un vino dal colore giallo paglierino con sfumature verdoline e brillanti, dal sapore tipicamente varietale, fresco, morbido e gradevole, dai profumi di frutta esotica, banana e con delicate note di fiori gialli.

Merlot

Questo vitigno francese, lontano cugino del Cabernet, ha sempre goduto di un prestigio minore rispetto al nobile parente. Ma la sua diffusione a livello mondiale ha dimostrato come, soprattutto in climi più caldi, possa generare un vino straordinariamente ricco e intenso. In Abruzzo il Merlot si è ambientato benissimo: il risultato è un vino dal bel colore rosso rubino, con sentori erbacei e leggere note speziate che si fondono con profumi di frutta matura, fresco, armonico, di medio corpo e buona persistenza, non privo di una certa finezza e tipicità.

Pinot Grigio

Coltivato in Italia soprattutto nelle regioni del Nord, nelle colline abruzzesi il Pinot Grigio trova un clima un po’ più caldo, ma temperato e ventilato com’è nelle sue preferenze. Le caratteristiche mutano e il vino si fa più pieno e rotondo, mantenendo la tipica, sottile nota mielata nell’aroma. Il colore è giallo paglierino, i profumi fruttati, con note floreali e sentori di melone e limone. Il gusto è fresco, gradevole e armonico.

Cococciola

Questo antico vitigno autoctono abruzzese presenta diverse caratteristiche che lo accomunano al più noto Trebbiano, assieme al quale in passato veniva solitamente vinificato. Oggi, vinificato in purezza, esprime al meglio il proprio valore intrinseco. Il colore è giallo limone chiaro, con riflessi verdi e profumi floreali con note fruttate di pesca e buccia di agrumi. Di medio corpo e di buona consistenza, ha un ottimo equilibrio con una rinfrescante nota acida e minerale.

Passerina

Il vitigno Passerina, di origine abruzzese-marchigiana, deriva il proprio nome dalle piccole dimensioni degli acini e dalla predilezione dei passeri per le sue uve, dalla polpa particolarmente gustosa. La sua diffusione sta prendendo sempre più piede in Abruzzo grazie alla buona acidità anche in maturazione avanzata, caratteristica che, a causa dei cambiamenti climatici, non è da sottovalutare. Questo vitigno ci regala un vino dal colore giallo limone chiaro, con riflessi verdognoli, profumi floreali, con note fruttate di pera, nettarine e buccia di arancio. Il gusto è fresco, con un finale sapido e una piacevolissima mineralità.

elements

I NOSTRI VINI NON NASCONO PER UNA STAGIONE, NON SEGUONO LE MODE NÉ CERCANO GLI EFFETTI. SONO VINI SCHIETTI COME NOI E LA NOSTRA TERRA, CHE PRENDONO DALLE MODERNE TECNICHE ENOLOGICHE TUTTO QUANTO BASTA PER ESALTARE LE LORO CARATTERISTICHE NATURALI.

elements
I NOSTRI VIGNETI
elements
AFFINAMENTO IN BOTTIGLIA

A PARTIRE DAL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO, VINO PRINCIPE DELLE NOSTRE TERRE, FINO AL PECORINO, LA CUI SPICCATA TIPICITÀ AFFONDA LE RADICI NELL’ANTICO MONDO PASTORALE, PASSANDO PER I VARI SANGIOVESE, TREBBIANO, MERLOT, CABERNET ED ALTRI ANCORA.

RESTA IN CONTATTO CON NOI

NEWSLETTER